Nicotra Formazione: Corsi e Scuola di Estetica

Home » Articoli filtrati dai tag: massaggi catania
A+ R A-

Stone Massage

Venerdì 10 Giugno 2011 16:47

STONE MASSAGE

olio caldo / pietre calde

POSIZIONE PRONA: ►     TRAPEZIO – COLLO / COLLO – TESTA

►     PRESSIONE PALMARE SUL CENTRO DELLA TESTA – PIETRE CALDE SULLE MANI E SUI PIEDI

 

1.  scendere lungo i paravertebrali alternando dx-sx prima con le pietre piatte e poi di taglio;

2.  scendere lungo i paravertebrali risalire lungo i fianchi, scendere sulle braccia e risalire per fermarsi sul trapezio; (RIPETERE 3 VOLTE)

3.  scendere lungo i paravertebrali e fare dei cerchi sulla zona lombare e scendere lateralmente fino ai glutei (SOSTITUIRE LE PIETRE DELLE MANI E DEI PIEDI CON ALTRE CALDE);

4.  ci mettiamo in posizione omo-laterale e con una pietra medio grande facciamo dei movimenti circolari lungo la zona lombo sacrale, poi media e poi scapolare tre cerchi per tre volte. Fare lo stesso dall’altro lato;

5.  prendere altre due pietre calde e con un movimento dal basso verso l’alto ripetiamo il punto 2. Coprire con il lenzuolo;

6.  posizionare le pietre sui punti chakra (NR 5 PIETRE GROSSE), sbattere una pietra piccola sulle grandi creando tre vibrazioni.

 

GAMBE:

1. passiamo l’olio su tutte le gambe, con due pietre medio – piccole saliamo lungo il polpaccio – coscia fino al gluteo e scendiamo lungo la linea esterna delle gambe per tre volte (MOVIMENTO DI APERTURA);

2. trattamento con due pietre su di una gamba, si sale sul polpaccio con piccoli cerchi fino al cavo popliteo ed un unico cerchio sulla coscia fino al gluteo, si scende fino al malleolo per tre volte, si cambiano le pietre e si ripete il punto uno per tre volte, si prende una pietra sola e con la posizione di taglio si effettua la separazione dei gemelli per tre volte, si sale sul gluteo e con due pietre dalla plica del gluteo fino all’attaccatura della colonna si fanno degli scollamenti, si ripete il punto uno;

3. si ripete il punto due sull’altra gamba, si chiude con il punto uno.

PIEDI:

1. massaggiamo con le mani il piede, dopo con una pietra calda facciamo dei piccoli cerchi dal tallone alle dita, poi con la pietra di taglio si effettua il movimento a pettine;

2. si ripete la manovra sull’altro piede;

3. copriamo tutto il corpo e facciamo il risveglio dei chakra battendo con una pietra su quelle grandi, togliere uno ad uno le pietre facendo dopo aver tolto la pietra una pressione con il palmo della mano. Dondolare. Toglire le pietre da mano e piedi far girare la cliente.

 

POSIZIONE SUPINA: METTERE LE PIETRE PICCOLE FRA LE DITA DEI PIEDI E LE PIETRE MEDIE NELLE MANI

TESTA:

1.  mettiamo l’olio caldo sul viso collo e spalle, fare un leggero massaggio con le mani. Iniziamo il lavoro con due pietre piccole partendo dal mento verso le orecchie, prima nella zona sotto-mandibolare poi nella zona sopra-mandibolare;

2.                 scaricare la zona sopraccigliare per tre volte, fare dei piccoli cerchi sulle tempie, dopo dal centro della fronte verso le tempie ed infine sull’attaccatura dei capelli (RIPETERE TRE VOLTE);

3.  con una pietra media giriamo il collo e facciamo frizione dal deltoide fino all’occipite, ripetere dall’altro lato;

4.  con due pietre piccole si fanno manovre casuali sul viso (MOVIMENTO RANDOM);

5.  posizionare una pietra piccola al centro della fronte (detto TERZO OCCHIO).

 

BRACCIA / MANI:

1.  togliere le pietre dal palmo delle mani, oliare il braccio, fare delle frizioni su tutto il braccio e scendere per tre volte;

2.  aprire il braccio della cliente verso l’esterno lavorarlo con  movimenti circolari;

3.  lavorare la mano con le nostre dita, poi con la pietra calda si fanno dei pompaggi. Coprire;

4.  si ripetono i punti 1,2 e 3 sull’altro braccio.

 

ADDOME / SENO:

1.  mettere l’olio sull’addome e sul seno, con due pietre medie si scende lungo la parte centrale del torace fino alla zona pubica, si scivola sul laterale, si risale per poi andare sulle braccia prima a scendere e poi a salire per tre volte;

2.  con una pietra grande sulla zona addominale fare dei cerchi con movimento centripeto, fare una leggera pressione sull’ombellico;

3.  pietra grande cerchi sullo sterno, fermarsi al centro del cuore e fare una leggera pressione;

4.  pietra grande posizione omo-laterale movimenti circolari sul fianco dalla zona bassa fino al pettorale per tre volte;

5.  ripetere punto 4 dall’altro lato;

6.  con due pietre si ripete il punto 1 per tre volte;

7.  coprire la cliente, mettere le pietre sui chakra ruotare la pietra e risonanze.

 

GAMBE / PIEDE:

1.  oleare le gambe e fare delle frizioni con due pietre iniziando dall’interno e scendere all’esterno per tre volte;

2.  lavoriamo singolarmente la gamba con piccoli cerchi, salire sulla coscia con un grande cerchio, ripetere tre volte;

3.  ripetere il punto 1;

4.  ripetere il punto 2 sull’altra gamba;

5.  chiudere con il punto 1;

6.  leviamo le pietre tra le dita e massaggiamo con le mani, prendiamo una pietra e lavoriamo di taglio fra i tendini, ripetiamo la manovra sull’altro piede, copriamo con la tovaglia;

7.  risveglio dei chakra con battitura pietre, togliere le pietre e fare una leggera pressione sui chakra, togliere le pietre dalle mani e dalla fronte, facciamo una leggera pressione sul viso per completare il trattamento.

Operatore di Massaggio Stretching

Venerdì 17 Giugno 2011 16:07

L’attività corsuale dell’Operatore di Massaggio Stretching è composta da 300 ore totali.

Riconosciuto dalla Regione Sicilia, aggiunge competenze specifiche nel campo dello Stretching e del Decontratturante, aprendo nuove possibilità di inserimento lavorativo.

Accessibile ad Estetiste già qualificate parte da una base di conoscenze già maturate andando a scoprire ed approfondire nuove tematiche pertinenti allo stress della vita moderna.

Massaggio alle Gestanti

Lunedì 12 Marzo 2012 12:34
Massaggio alle gestanti

Durante la gravidanza sono poche le medicine e i farmaci che una donna può assumere per alleviare disturbi di varia natura, e in questi caso il massaggio, se applicato correttamente, risulta particolarmente sicuro ed efficace. Tutte le donne in questi frangenti, in misura maggiore o minore, sperimentano disagi e dolori, poichè il loro corpo subisce enormi cambiamenti in un lasso di tempo relativamente breve. Durante la gravidanza, la maggior parte delle donne soffre di gonfiori alle caviglie e di dolori ai piedi, il massaggio può aiutare sia ad alleviare il dolore, sia a mantenere il corpo della donna tonico ed elastico.
I benefici del massaggio in gravidanza sono molteplici:

- Stimola i sistemi linfatico e circolatorio
- Allevia il mal di schiena
- Abbassa la pressione sanguigna
- Migliora il sonno
- Favorisce il rilassamento e abbassa i livelli di stress
- Contribuisce a evitare l'insorgere delle vene varicose
- Previene le smagliature
- Regola i movimenti dell'intestino
- Allevia i dolori e i crampi, specialmente quelli alle gambe

Massaggio Thailandese

Lunedì 12 Marzo 2012 12:37
Massaggio Thailandese

L'antico massaggio thailandese è un trattamento corporeo indicato per recuperare la forza vitale e ristabilire l'equilibrio bioenergetico. prende spunto dai concetti della medicina tradizionale cinese e dalla medicina indiana ayurvedica ed è arricchito da elementi di yoga e di stretching.
Combina infatti i punti dell'agopuntura con uno stretching assistito ispirato allo yoga di derivazione indiana, che apre il corpo energeticamente e fisicamente.Lo scopo finale del massaggio tradizionale thailandese è, sia per chi lo pratica che per chi lo riceve, il raggiungimento di uno stato di leggerezza e un elevazione emotiva e spirituale.
Ilo massaggio Thailandese ha una lunga storia di pratica terapeutica. Praticato per secoli, le sue origini si possono far risalire all'india di circa 2500 anni fa.
Il primo a praticare questo tipo di massaggio si dice essre stato Jivaka Komarabhacca (il "padre Dottor Shivago")
un dottore, amico e contemporaneo di Buddha.
I cinesi e gli Indiani, si crede abbiano fortemente influenzato le terapie e i trattamenti sviluppati in Thailandia.
Le basi teoriche del massaggio Thailandese risiedono nelle linee energetiche che attraversano il corpo umano.
Queste linee vengono chiamate Sen.
Importanti punti che la medicina dell'ago puntura utilizza si trovano proprio su queste linee.
Molto di quello che si conosce oggi come Massaggio Tradizionale Thailandese è stato tramandato oralmente di generazione in generazione.
Effetti del Massaggio Tradizionale Thailandese
Come altri tipi di massaggi, il Massaggio Tradizionale Thailandese aumenta l'attività vascolare e promuove la liberazione di tossine dalle cellule. Ma oltre a questa attività fisiologica, questo tipo di massaggio ha un'attività di liberazione di energia. Per ciò, dopo un trattamento non ci si sente sedati, ma, al contrario, ci sente come potenziati. Un'altra unicità di questo tipo di massaggio è che che le tecniche si spingono fino al limite delle possibilità del cliente, con l'utilizzo delle mani, dei gomiti, delle ginocchia e dei piedi.
Questa tecnica di massaggio è adatta anche e specialmente per atleti di discipline aerobiche, come che pratica la corsa, il ciclismo, il calcio.
Il Massaggio può contribuire a ridurre il tempo di recupero lascaindo il corpo rilassato e la mente sveglia.
il Massaggio Thailandese è anche indicato per individui depressi perchè ha un effetto equilibrante a livello emotivo e per coloro che soffrono d'insonnia.